L’Autre Chose: un nuovo corso

L’Autre Chose: un nuovo corso

L’Autre Chose, il marchio di calzature ed abbigliamento donna, fondato nel 1959 da Boccaccini Senior, che, dal 2016, è controllato per l’84% dal fondo Sator di Matteo Arpe, torna a crescere, consolidando il mercato domestico e spingendo sia quello internazionale sia quello digitale. Ogni prodotto l’Autre Chose è unico, è il risultato del perfetto equilibrio

L’Autre Chose, il marchio di calzature ed abbigliamento donna, fondato nel 1959 da Boccaccini Senior, che, dal 2016, è controllato per l’84% dal fondo Sator di Matteo Arpe, torna a crescere, consolidando il mercato domestico e spingendo sia quello internazionale sia quello digitale.

Ogni prodotto l’Autre Chose è unico, è il risultato del perfetto equilibrio tra ricerca e tradizione, dell’elegante mix tra materiali raffinati e grezzi, della piacevole armonia dell’allure francese con un tocco di Made in Italy e di una forte proposta di forme e colori contemporanei.
L’Autre Chose ha rafforzato l’ufficio stile con il ritorno di Luca Traini, con il nuovo ruolo di coordinatore, e la creazione di una squadra di designer che cura, in particolare, il segmento delle calzature, senza trascurare le borse, la piccola pelletteria e gli accessori.
L’azienda, che ha sei boutique e quattro negozi negli outlet, ha il suo headquarter milanese, in via Manzoni all’angolo con via Montenapoleone, dove si trovano lo showroom, gli uffici commerciali e la comunicazione: lo spazio rappresenta al meglio il concetto di affordable luxury, di cui vuole farsi portavoce il marchio.
Anche l’e-commerce è destinato a prendere sempre più piede: dall’ultima campagna vendite, è stato unificato il listino per tutti i clienti: l’Autre Chose si propone, così, come brand globale.

Info: www.lautrechose.com/it

Giovanni Scotti

giovanni
AUTHOR
PROFILE

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos