La mostra di Robert Indiana alla Pinacoteca Comunale Casa Rusca di Locarno

La mostra di Robert Indiana alla Pinacoteca Comunale Casa Rusca di Locarno

La rassegna fa seguito alle ampie retrospettive promosse al MoMA, al Whitney Museum di New York e in altri grandi musei americani ed europei, l’ultimo al Museo di Stato russo di San Pietroburgo, dove una mostra dell’artista è stata organizzata la scorsa estate. Riconosciuto a livello internazionale per le sue opere, il celebre artista statunitense

La rassegna fa seguito alle ampie retrospettive promosse al MoMA, al Whitney Museum di New York e in altri grandi musei americani ed europei, l’ultimo al Museo di Stato russo di San Pietroburgo, dove una mostra dell’artista è stata organizzata la scorsa estate. Riconosciuto a livello internazionale per le sue opere, il celebre artista statunitense Robert Indiana sarà il protagonistaLa della mostra, intitolata “Robert Indiana”, in programma fino al 13 agosto 2017, presso la Pinacoteca Comunale Casa Rusca di Locarno. Numerose tra le più significative opere di Indiana di quest’ultima rassegna sono qui rappresentate, unitamente ad altri dipinti e sculture raramente visibili.

La mostra di Locarno, nell’ambito della quale il pubblico potrà ammirare  le principali opere pittoriche e scultoree dell’artista americano, realizzate a partire dalla fine degli Anni’50, è frutto di una proficua collaborazione con la Galerie Gmurzynska di Zurigo e si configura come la prima personale di Indiana in un museo svizzero.
In una intervista Robert Indiana al New York Times dichiarava: “Ci sono più segni che alberi in America. Ci sono più segni che foglie. Per questo penso a me stesso come un pittore del paesaggio americano”.
La straordinaria fama di Indiana è legata alla sua scultura “LOVE”, icona inconfondibile della Pop Art, che si può ammirare in importanti luoghi pubblici di tutto il mondo, dalla Sixth Avenue a New York ai giardini del Museum of Art New Orleans, fino alla piazza principale di Taipei.
La mostra a Casa Rusca indaga, attraverso circa sessanta opere, la produzione dell’artista a partire dalla fine degli Anni Cinquanta, quando si trasferisce nella Grande Mela in un loft nella zona portuale  di Coenties Slip, dove l’incontro con i citati rappresentanti del movimento minimalista lo porta a una svolta stilistica, raccogliendo tutto il fascino di una pittura dalla vena geometrica, pulita, “hard-edge”.
Accanto ai primi dipinti di natura astratta, il persorso espositivo presenta gli assemblaggi denominati “herms” realizzati con del materiale usurato (alberi di navi, assi di legno, metallo e ruote arrugginite), le colonne percorse da brevi iscrizioni, le sculture (la famosissima “LOVE”, fino alle recenti creazioni in cui i temi della sua ricerca sono tradotti in ideogrammi.
Indiana propone uno stile grafico dove domina il colore e dove si ritrovano ampiamente i segni della pubblicità, conquistando nell’immediato l’attenzione dell’osservatore. Un elemento importante del lavoro di Robert Indiana è inoltre la tipografia,opera significativa quale Decade Autoportrait, eseguito nel 1968.    Accompagna la mostra un bel catalogo “Robert Indiana”, a cura di Rudy Chiappini, con il sostegno di Repubblica e Cantone Ticino.
Orari della mostra: martedì e domenica dalle ore 10.00 alle ore 12.00 / dalle ore 14.00 alle ore 17.00. Lunedì chiuso.

Sede: Pinacoteca Comunale Casa Rusca – Piazza Sant’Antonio, Locarno

Giuseppe Lippoli

anna.rubinetto
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos