Teatro Verdi di Milano : a fine spettacolo “Diversamente Paladini”

Teatro Verdi  di Milano : a fine spettacolo  “Diversamente Paladini”

Per le due ultime repliche dello spettacolo URLANDO FURIOSA di e con Rita Pelusio al Teatro Verdi  di Milano sono previsti, a fine spettacolo, due incontri interessanti intitolati“DIVERSAMENTE PALADINI”, per raccontare storie di persone che, su larga scala o nel privato, combattono o hanno combattuto per un ideale ‘alto’. Li abbiamo definiti ‘diversamente paladini’ o, più semplicemente, eroi del

Per le due ultime repliche dello spettacolo URLANDO FURIOSA di e con Rita Pelusio al Teatro Verdi  di Milano sono previsti, a fine spettacolo, due incontri interessanti intitolati“DIVERSAMENTE PALADINI”, per raccontare storie di persone che, su larga scala o nel privato, combattono o hanno combattuto per un ideale ‘alto’. Li abbiamo definiti ‘diversamente paladini’ o, più semplicemente, eroi del quotidiano.

Dopo aver ospitato la dottoressa Manuela Valenti, responsabile della divisione pediatrica di Emergency che ha raccontato il successo di una sfida che agli occhi di tutti sembrava <<una pazzia>> ovvero quella dell’apertura di un Centro di maternità ad Anabah, nella Valle del Pashir in Afghanistan, venerdì 15 dicembre sarà la volta di Claudio Bossi, direttore generale de La Cordata, cooperativa sociale che da venti anni offre accoglienza a famiglie, stranieri, minori non accompagnati, madri sole con bambini, persone con disabilità.
Sabato 16Andrea Franzoso, il dirigente Ferrovie Nord Milano che ha permesso di portare alla luce il grave scandalo delle “spese pazze” dell’ex presidente Norberto Achille e gli è costata la perdita del lavoro.
Nel febbraio 2015 Andrea Franzoso, all’epoca funzionario dell’internal audit di Ferrovie Nord Milano, scopre che il suo presidente utilizza denaro pubblico per i propri interessi. Fra le spese folli c’è veramente di tutto: materiale porno, viaggi, abiti firmati, poker online, oltre 180 mila euro di multe accumulate da suo figlio con l’auto aziendale. Ma ci sono anche tre quadri per l’ex presidente della Regione Lombardia, una stampa antica per il comandante dei carabinieri, consulenze a politici amici, e così via. Franzoso segnala il tutto internamente, ma gli dicono: «lascia stare». Decide di andare alle forze dell’ordine e presenta un esposto. Parte allora un’inchiesta della procura di Milano per peculato e truffa aggravata: il presidente è costretto a dimettersi ed è rinviato a giudizio. Andrea Franzoso, invece, subisce ritorsioni e un trasferimento in un altro ufficio, senza più alcun compito di controllo. Attorno a lui si fa il vuoto: i colleghi gli voltano le spalle e lo evitano. Infine, perde il lavoro.
Franzoso presenterà al pubblico del Teatro Verdi  anche il suo libro ‘Il Disobbediente’ (ed. PaperFirst) con la prefazione di Gian Antonio Stella e la postfazione di Raffaele Cantone.
Domenica 17Salvatore Borsellinofratello di Paolo, che nel 2009 a Palermo, in occasione del 17º anniversario della strage di Via D’Amelio e in collaborazione con il Comitato Cittadino Antimafia “19 Luglio 2009”, ha dato vita alla prima Marcia delle Agende Rosse da cui è nato il movimento delle Agende Rosse“.

claudia.dimeglio
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos