C’è una bella notizia per chi ha voglia di sentire ottima musica e godersi una buona cena con gli amici dopo una giornata di sci in un luogo unico per stile ed esclusività come Madonna di Campiglio (TN):  sabato 10 dicembre, al Piano 54, in pieno centro, al culmine del weekend dell’immacolata, quello che dà il via ufficiale alla stagione sulla neve, anche quella mondana, sul palco va la Al-B.Band di Alberto Salaorni.

La Al-B.Band è un gruppo capace di far scatenare ogni tipo di pubblico. Da 15 anni i loro concerti, che spesso sono dinner show scatenati, fanno divertire l’Italia e non solo. Riassumendo, sono in tournée da una vita. Il loro slogan è: “live music is back in fashion”, ovvero la (bella) musica dal vivo è tornata di moda.  

Un concerto di questa formazione veronese, la Al-B.Band, una volta vissuto, lo si dimentica difficilmente. Per le canzoni e per l’energia che i musicisti regalano. Guidati da Alberto Salaorni, non hanno mai una scaletta definita. Passano da un brano all’altro a seconda dell’atmosfera e del feedback del pubblico. E le loro scelte sono sempre originali. Ad esempio, la Al-B.Band raramente ripropone le canzoni di Vasco Rossi e Ligabue, preferendo quelle di Battisti, Mina o grandi successi anni ’70, col risultato che il sound di questa formazione risulta molto originale, una caratteristica molto rara nel panorama musicale di questi anni. Sul palco con Alberto Salaorni (chitarra e voce) e lo storico bassista e produttore Davide Rossi, in ordine sparso, di solito ci sono: Irene De Pacalis (voce), Andrea Mai (tastiere), Luca Modena (batteria e percussioni). 

Periodicamente la Al-B.Band registra e pubblica brani originali, molti dei quali sono inseriti nell’album “Megaphone” disponibile su tutte le piattaforme digitali (ad esempio Spotify) e su cd.

La Al-B.Band su Instagram

https://www.instagram.com/al_b.band/

//