A luglio picco di afa, con notti tropicali a Roma e Milano.

A luglio picco di afa, con notti tropicali a Roma e Milano.

Secondo l’analisi di Solar Power Network, al 2019 andrà il primato dell’estate più calda di sempre. Tutta l’Italia sarà percorsa da correnti calde provenienti dall’Africa (anticiclone sub-tropicale) e da quelle provenienti dalle Azzorre (anticiclone azzorriano).   «Prepariamoci ad un mese di luglio che con il passare dei giorni diventerà sempre più torrido» avvertono gli analisti

Secondo l’analisi di Solar Power Network, al 2019 andrà il primato dell’estate più calda di sempre. Tutta l’Italia sarà percorsa da correnti calde provenienti dall’Africa (anticiclone sub-tropicale) e da quelle provenienti dalle Azzorre (anticiclone azzorriano).

 

«Prepariamoci ad un mese di luglio che con il passare dei giorni diventerà sempre più torrido» avvertono gli analisti di Solar Power Network che sul fotovoltaico ha organizzato un momento di incontro e confronto dal titolo “The Rise of Solar Relief” l’11 luglio prossimo a Milano presso lo Spazio Solferino 40 (info: www.solarpowernetwork.it/the-rise-of-solar-relief
Proprio a proposito del «solar relief», secondo Solar Power Network l’aumento del “sollievo” solare si traduce non solo nel diminuire attravero l’utilizzo del fotovoltaico le emissioni di gas climalteranti ma anche una mitigazione diretta del caldo, mediante -ad esempio- impianti rinnovabili che favoriscano l’ombreggiamento.
«Una parte importante del surriscaldamento è riconducibile proprio alla scarsa attenzione all’ambiente» commenta l’ingegner Peter Goodman, presidente e ceo di Solar Power Network, leader mondiale nel settore solare industriale con al suo attivo contratti per la generazione di energia elettrica per oltre 400 MW di potenza generata attraverso il sole in ben 678 località, tra siti industriali ed edifici commerciali, dal Canada agli Stati Uniti passando per il Giappone e per l’Australia e dal 2019 anche in parte dell’Africa.
Il mese più caldo? Proprio luglio sarà quello più caldo, con elevati tassi di umidità che renderanno il caldo afoso ed insopportabile, soprattutto nelle grandi città, dove le temperature saranno alte anche di notte. Notti tropicali quindi a Roma e Milano, con temperature da allarme rosso che si registreranno anche a Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Firenze, Frosinone, Latina, NapoliPerugia, RietiTorino, Venezia, Verona e Viterbo.
A luglio tutto il Paese sarà interessato da correnti calde provenienti dall’Africa(anticiclone sub-tropicale) e da quelle provenienti dalle Azzorre (anticiclone azzorriano). Queste due figure bariche regaleranno ai vacanzieri lunghe fasi di bel tempo durante tutto il mese, ma anche temperature elevatissime con la colonnina di mercurio che in alcuni giorni supererà i 36 gradi in molte località, arrivando anche a picchi di oltre 40 gradi e perfino 42 gradi in Puglia e Sicilia.
Agosto sarà invece il mese estivo con più temporali. A Ferragosto l’Italia sarà infatti bersaglio di gocce fredde in quota che scateneranno fenomeni temporaleschi nelle ore pomeridiane, soprattutto nelle zone interne, non escludendosi grandinate e trombe d’aria.
«It’s time for Italy to switch towards solar» conclude l’ingegner Peter Goodmanriferendosi al Bel Paese, dove i costi dell’energia elettrica sono tra i più alti del mondo e dove più del 60% dell’energia è prodotta da fonti fossili, seppure proprio nel nostro Paese vi sia una disponibilità della risorsa solare tra le più alte al mondo.

anna.rubinetto
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel



Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos