Giappone.Terra di geisha e samurai

Giappone.Terra di geisha e samurai

Gli appartamenti privati della Villa Reale di Monza, fino al 2 giugno 2020, ospitano la mostra Giappone. Terra di geisha e samurai. La mostra è un percorso di avvicinamento alla straordinaria cultura giapponese. Un viaggio iniziatico in un paese la cui cultura e le cui arti affascinano da sempre. Kimono, paraventi, fotografie, dipinti,armature e altri

Gli appartamenti privati della Villa Reale di Monza, fino al 2 giugno 2020, ospitano la mostra Giappone. Terra di geisha e samurai. La mostra è un percorso di avvicinamento alla straordinaria cultura giapponese. Un viaggio iniziatico in un paese la cui cultura e le cui arti affascinano da sempre.

Kimono, paraventi, fotografie, dipinti,armature e altri oggetti creati tra il 1400 e 1900 sono esposti al pubblico per narrare gli aspetti di una civiltà di rara eleganza e non solo. Lo straordinario rapporto dei giapponesi con la natura, la determinazionme assoluta dei samurai e la grazia sopraffina della geisha: questi alcuni degli argomenti più importanti trattati in mostra.
Insieme rappresentano il cuore dell’esposizione in apertura, concepita dal curatore Francesco Morena, reso possibile mediante l’unione di opere provenienti dalla raccolta di Valter Guarnieri, collezionista trevigiano con una grande passione per l’Asia orientale, e poi alcuni Kimono della raccolta di Lydia  Manavello, collezionista trevigiana nonché esperta conoscitrice di tessuti asiatici.
Il percorso inizia con una coppia di vasi, di solito esposti in Villa, i due oggetti sono una viva testimonianza della presenza, un tempo molto nutrita, di manufatti cinesi e giapponesi nella Villa di Monza, all’interno di un ambiente dal gusto esotico chiamato Salotto Cinese.La parte centrale della mostra è dedicata al binomio Geisha e Samurai. Il Giappone tradizionale è un paese popolato di bellissime donne,le geisha,nonché gli audaci guerrieri,i samurai (…).
Di grande fascino è la presenza lungo il percorso espositivo di un gruppo di Kimono dalla Collezione Manavello, alcuni disseminati  tra le sale per l’affinità delle decorazioni alle tematiche affrontate,altri ancora,esposti in un unico salone in un allestimento spettacolare che vuole dare risalto a questi notevoli manufatti artistici.
Il resto della sezione presenta oggetti in bronzo, porcellana,marmo e un elegante paravento, i soggetti rappresentati risentono pesantemente dell’influenza occidentale. Infine,per concludere,l’ultima sala è riservata ad una delle forme d’arte più complesse e insieme più affascinanti del Giappone. Grandi paraventi ornati di potenti calligrafie concludono l’esaltante percorso espositivo.
Accompagna la mostra un bel catalogo edito da Artika con testi di Daniel Buso,Valter Guarnieri,Lydia Manavello e Francesco Morena.
La mostra è prodotta da ARTIKA, con il Patrocinio del Comune di Monza,il sostegno di AccaKappa,Pointhouse,Innova e la parnership di Amatruda e General Treviso.
Orari della mostra: dal martedì alla domenica dalle ore 10 alle ore 19. Giorni festivi dalle 10 alle 19. Lunedì chiuso.
Biglietteria : Intero euro 12,00; Ridotto euro 10,00. (altre riduzioni e gratuità su www.villarealedimonza.it).

Per ulteriori informazioni: www.artika.it    

 

Giuseppe Lippoli

anna.rubinetto
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel



Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos