La mostra e gli incontri in Triennale “Scollamenti Temporali ”

La mostra e gli incontri in Triennale “Scollamenti Temporali ”

Inaugura alla Triennale di Milano la mostra “Scollamenti Temporali”, un’ampia raccolta di collages realizzati da Giulio Ceppi sulle relazioni impreviste tra arte, moda e lifestyle. Una selezione del ricco corpusdi collagesrealizzati da Giulio Ceppi, architetto e designer milanese, riserva non poche sorprese ai visitatori della mostra, curata  da Elisabetta Longari, “Scollamenti Temporali”, che apre alla Triennale di Milano

Inaugura alla Triennale di Milano la mostra “Scollamenti Temporali”, un’ampia raccolta di collages realizzati da Giulio Ceppi sulle relazioni impreviste tra arte, moda e lifestyle.

Una selezione del ricco corpusdi collagesrealizzati da Giulio Ceppi, architetto e designer milanese, riserva non poche sorprese ai visitatori della mostra, curata  da Elisabetta Longari, “Scollamenti Temporali”, che apre alla Triennale di Milano il prossimo 7 giugnoe resterà in calendario fino all’8 luglio.
Oltre 160 collages compongono l’installazione, e sono basati sulla relazione tra opere d’arte del passato e campagne pubblicitarie contemporanee. Accostamenti a prima vista improbabili trovanouna familiarità inaspettata, dando luogo a una serie di contrasti, paradossi e provocazioni.
In questi montaggi su carta Giulio Ceppi ha giocato con due tipi di frammenti: parti di immagini che riproducono capolavori della storia dell’arte dal Duecento al Moderno, e ritagli di riviste che illustrano campagne pubblicitarie di moda, dando vita a relazioni fluide, aperte e imprevedibili tra arte e moda.
Nelle tavole in mostra alla Triennale, Giulio Ceppi sperimenta liberamente nuove vie espressive e nuovi linguaggi, rivendicando il diritto alla materia e all’interazione sensoriale con gli oggetti, in un mondo ormai sempre più digitale e immateriale.
GLI INCONTRI IN TRIENNALE
Contemporaneamente alla mostra “Scollamenti Temporali”, si svolgeranno, sempre in Triennale, due incontri che approfondiranno il valore delle ibridazioni e delle contaminazioni di genere nella cultura contemporanea.

  • Al dibattito di giovedì 14 giugnodal titolo “Moda, corpo e design: relazioni inattese”, parteciperanno: Mariapia Bobbioni, psicanalista della moda, Antonio Mancinelli, giornalista e scrittore, Simona Segre Reinach, antropologa, Francesco Morace, sociologo.
  • L’incontro di mercoledì4 luglio dal titolo “Moda, lifestyle e arte: relazioni inattese” vedrà la partecipazione di Elisabetta Longari, curatrice della mostra e docente Accademia di Brera, Giovanni Gastel, fotografo, Francesco Schianchi, antropologo del design.

Entrambi gli incontri inizieranno alle ore 18.00.

 

anna.rubinetto
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel



Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos