Sulla scia del pittore olandese Van Gogh “125 anni di ispirazione”

Sulla scia del pittore olandese Van Gogh  “125 anni di ispirazione”

  Per celebrare l’artista olandese Vincent van Gogh di cui ricorrono l’anno prossimo i 125 anni esatti dalla morte, “La Van Gogh Europe Foundation”, con l’ausilio di diverse organizzazioni (musei e patrimoni culturali), ha previsto di realizzare mostre, eventi culturali e installazioni digitali in diverse città dell’Olanda, del Belgio, della Francia e dell’ Inghilterra, proprio

 

Per celebrare l’artista olandese Vincent van Gogh di cui ricorrono l’anno prossimo i 125 anni esatti dalla morte, “La Van Gogh Europe Foundation”, con l’ausilio di diverse organizzazioni (musei e patrimoni culturali), ha previsto di realizzare mostre, eventi culturali e installazioni digitali in diverse città dell’Olanda, del Belgio, della Francia e dell’ Inghilterra, proprio nei luoghi che hanno segnato la vita e l’opera del grande pittore.

La stagione culturale 2014 di Auvers – sur – Oise dove Van Gogh morì, dal 5 aprile al 30 agosto, ha già predisposto eventi tematici dal titolo “Sulle tracce di Van Gogh”.

Sarà “VAN GOGH L’uomo e la terra”, la prima mostra che aprirà proprio le celebrazioni al Palazzo Reale di Milano, dal 18 ottobre 2014 all’8 marzo 2015. Promossa dal Comune di Milano – Cultura, sarà organizzata dal Palazzo Reale di Milano, da Arthemisia Group e da 24 ORE Cultura. L’esposizione, curata da Kathleen Adler, presenterà una lettura dell’opera di Van Gogh del tutto inedita, alla luce delle tematiche legate a Expo 2015: la terra e i suoi frutti, l’uomo al centro del mondo, la vita rurale e agreste legata al ciclo delle stagioni. La vita agreste era infatti   per Van Gogh materia di studio: dai primi disegni fatti in Olanda, fino agli ultimi capolavori dipinti nei pressi di Arles. Attraverso oltre 50 opere, si è potuto costruire un percorso alla scoperta del complesso rapporto tra uomo e natura, tra fatica e bellezza, per permettere al visitatore di vivere i suoi molteplici stati d’animo, trasferiti nelle sue creazioni.

Dal 24 gennaio al 17 maggio prossimi la Mons 2015 Foundation   presenterà la mostra Van Gogh nel Borinage, la nascita di un artista presso il Museo delle Belle Arti della città belga di Mons, capitale europea della cultura. La mostra esporrà circa 70 dipinti provenienti da diverse collezioni internazionali. Al Kröller-Müller Museum sarà presentata la mostra Van Gogh & Co dal 25 aprile al 27 settembre. Le sue opere – più di 50 in totale – saranno accompagnate da quelle dei contemporanei provenienti dalla collezione del museo. Il Museo del Nord Brabant sta programmando, da giugno ad agosto, una mostra ispirata al grande artista olandese, in collaborazione con il designer Daan Roosegaarde. Lo Studio Roosegaarde ha già realizzato una pista ciclabile innovativa di 600 metri per la regione di Eindhoven ispirandosi al famoso dipinto “Notte stellata”, come parte dell’itinerario ciclabile dedicato a Van Gogh, peraltro inaugurato nel maggio del 2013. Si stima che il percorso interattivo sarà ultimato entro l’autunno di quest’anno.

Il Museo Van Gogh di Amsterdam presenterà la sua ambiziosa mostra Munch: Van Gogh (dal 25 settembre 2015 al 17 gennaio 2016). Sia Vincent van Gogh che Edvard Munch sono conosciuti per i dipinti e i disegni dalla forte carica emotiva, per lo stile personale e innovativo e per le esperienze personali particolarmente dure e difficili. Entrambi cercarono di modernizzare l’arte, riproducendo con il linguaggio visivo tematiche esistenziali e universali. Per celebrare l’anno dell’anniversario, il Museo Van Gogh e il Munch Museum rivoluzioneranno questo aspetto. Oltre ai grandi progetti ideati dai musei, sono previste numerose attività in tutti i luoghi che hanno fatto da cornice alla vita dell’artista.

                                                                                                        Harry di Prisco

anna.rubinetto
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel



Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos