A tre kilometri dalla fine del mondo in scena a Milano

A tre kilometri dalla fine del mondo in scena a Milano

Dal 31 ottobre al 5 novembre 2018 A tre kilometri dalla fine del mondo, di Fulvio Vanacore, con Vincenzo Giordano, prodotto da Teatro i sarà in scena a Milano presso Après-coup (via della Braida, 5 – Porta Romana) un bistrot, un luogo d’arte, con cui Teatro i ha deciso di collaborare in questa nuova stagione. Il

Dal 31 ottobre al 5 novembre 2018 A tre kilometri dalla fine del mondo, di Fulvio Vanacore, con Vincenzo Giordano, prodotto da Teatro i sarà in scena a Milano presso Après-coup (via della Braida, 5 – Porta Romana) un bistrot, un luogo d’arte, con cui Teatro i ha deciso di collaborare in questa nuova stagione.

Il secondo spettacolo della stagione di Teatro i racconta del viaggio iniziatico per eccellenza: il cammino che porta a Santiago de Compostela. La storia di un uomo che abbandona la propria vita, monotona e rassicurante, per seguire un’intuizione, una nuova strada che lo porta a gioire della propria esistenza in una forma nuova.

A tre kilometri della fine del mondo con ironia e lucida analisi racconta il viaggio di un uomo che lasciandosi alle spalle Milano, si ritrova nel giro di poche settimane a guardare l’oceano atlantico, alla fine del Cammino di Santiago de Compostela.

Fulvio Vanacore, che firma la drammaturgia e la regia, è stato più volte ospite di Teatro i con il collettivo snaporaz nel lungo progetto Heartbreak Hotel, ma questa volta si cimenta in un progetto personale, con la produzione di Teatro i.

La prima cosa che ho imparato è che l’esperienza cambia da persona a persona.
Il cammino racconta una storia diversa ad ogni pellegrino. Quindi da dove comincio?
Di sicuro so dove voglio finire. Questa storia finisce su una scogliera.
Uno strapiombo di oltre cento metri. Al di là, l’oceano Atlantico.

Fulvio Vanacore
Il Cammino di Santiago de Compostela è il lungo percorso, attraverso la Francia e la Spagna, che i pellegrini fin dal Medioevo intraprendono per giungere al santuario di Santiago de Compostela, nel quale pare sia conservata la tomba dell’Apostolo Giacomo il Maggiore. È una delle arterie principali intorno alle quali è nata l’idea di Europa, un percorso che fu lastricato dagli antichi romani, che attraversa aree geografiche completamente differenti e fu calpestato fin dalle origini dell’uomo, spinto dal desiderio di scoprire cosa si trovava ad occidente.

Il Cammino è un percorso semplice, sono pochi i tratti impervi, ma è il viaggio iniziatico per eccellenza, capace di trasformare l’essere umano nel profondo, di ricollocarlo nella sua dimensione naturale e restituirgli “il giusto tempo”.

A tre kilometri dalla fine del mondo è prima di tutto la storia di un corpo, delle sue sensazioni, dei suoi dolori e della scoperta della sua capacità di resistenza. Il cammino è raccontato come fosse un immenso corpo vivente, esplorato a partire dai piedi e le gambe, i primi passi del pellegrino, che diventano metafora di nascita e di crescita, di formazione del fisico, e poi salendo su, attraverso le fasi della vita, l’adolescenza, l’età adulta fino ad arrivare alla testa, e alla morte, Finisterre, il punto in cui la strada bruscamente s’interrompe aprendosi sull’Oceano, un altro mondo.

Fulvio Vanacore, diplomato in regia alla Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi, dopo diversi spettacoli come regista e altri come tecnico del suono, nel 2009 fonda la Compagnia delle Furie con cui si concentra sulla scrittura scenica realizzando, tra i tanti, gli spettacoli Dr. Caligari e La Sposa del Diavolo. Dal 2011 collabora con il drammaturgo Matteo Salimbeni. Insieme, prima di dare vita a collettivo snaporaz, lavorano ad uno studio su Tito Andronico e all’adattamento di HARVEST, testo della drammaturga e giornalista indiana Manjula Padmanhaban. Come sound designer realizza il sonoro di diversi spettacoli, l’ultimo in ordine di tempo è Le Buone Maniere di Michele Di Giacomo – prod. Emilia Romagna Teatro. È socio fondatore dell’associazione IT-Indipendent Theatre e organizzatore di IT festival .

A TRE KILOMETRI DALLA FINE DEL MONDO
drammaturgia e regia di Fulvio Vanacore
con Vincenzo Giordano (voce recitante) e Alberto Sansone (chitarra elettrica)
produzione Teatro i

PER INFO E BIGLIETTERIA
Lo spettacolo andrà in scena presso il bistrot Après-coup (via della Braida, 5 – MM Porta Romana- Milano)
biglietti: intero: 12 euro
drink+aperitivo iberico 9 euro / vino+aperitivo iberico 6 euro
orari: mer/giov/ven/sab ore 19.00 – dom/lun ore 21.00
info e prenotazioni: tel. 02/8323156 – 366/3700770 – biglietteria@teatroi.org – www.teatroi.org
biglietti disponibili su www.vivaticket.it

Après Coup: www.apres-coup.it

Posts Carousel



Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos