Bit Milano 2020

Bit Milano 2020

Dal  9 al  11 febbraio 2020 torna a Milano la Bit – Borsa Internazionale del Turismo, storica manifestazione organizzata da Fiera Milano che dal 1980 porta nel capoluogo lombardo operatori turistici e viaggiatori da tutto il mondo.  Come da tradizione, la Bit è un momento di incontro tra decision maker, esperti del settore e buyer selezionati e profilati, provenienti dalle aree

Dal  9 al  11 febbraio 2020 torna a Milano la Bit – Borsa Internazionale del Turismo, storica manifestazione organizzata da Fiera Milano che dal 1980 porta nel capoluogo lombardo operatori turistici e viaggiatori da tutto il mondo. 

Come da tradizione, la Bit è un momento di incontro tra decision maker, esperti del settore e buyer selezionati e profilati, provenienti dalle aree geografiche a più alto tasso di crescita economica e da tutti i settori della filiera turistica. Il programma prevede oltre un centinaio tra convegni e seminari sulle ultime tendenze di settore.
Per il pubblico dei viaggiatori, la Bit è però soprattutto un’occasione per scoprire luoghi da sogno e magari iniziare a pensare alla prossima vacanza. a promuovere il proprio territorio ci sono regioni italiane e grandi città, destinazioni emergenti o adatte ad un turismo più leisure per chi ama le vacanze outdoor; non mancano ovviamente le destinazioni a più lungo raggio.

Bit 2020: le novità e i paesi ospiti

Tanti i paesi che si presentano a Milano in occasione della Bit 2020: tra le novità di questa edizione il ritorno, dopo un’assenza di alcuni anni, dell’Andalusia, del Brasile e dell’Egitto; tra le new entry straniere lo stato indiano del Kerala, la città di Sarajevo e l’Ucraina. Buona la presenza dei paesi nordafricani con – oltre al già citato Egitto – l’Algeria, il Marocco, la Tunisia. Presenti le mete a lungo raggio orientali preferite dai connazionali, come Mauritius, l’Indonesia, le Maldive, la Malesia, le Seychelles e la Thailandia, oltre a quelle caraibiche come Anguilla, l’arcipelago delle Bahamas, la Repubblica Dominicana e Cuba, che presenta un’ampia offerta di attrazioni eco-turistiche e di progetti sostenibili volte ad attrarre anche turisti indipendenti e amanti dello sport.
Anche il Centro e Sudamerica registrano una presenza massiccia: alla new-entry Brasile, si affiancano Cile, Guatemala, NicaraguaPerù Uruguay. Per menzionare altri paesi di spicco, le Isole CanarieCipro, la Croazia che presenta in particolare la città di Rijeka (Capitale della Cultura 2020), la GiordanaIsraele, la Moldavia, il Nepal, la Polonia, lo Sri Lanka, la Regione Spalatino Dalmata, la città di Smirne.
Per quanto riguarda il territorio italiano, la Bit 2020 vede l’importante ritorno della regione Piemonte, oltre all’incremento nell’offerta delle destinazioni presentata dalle regioni VenetoLazio, Ligura, Marche, Sardegna e Sicilia. Presenti, come sempre, la regione Lombardia, una conferma di grande valore in virtù del legame in essere con la città di Milano e tutto il territorio lombardo, ed Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, PugliaToscana Umbria. Tra le novità, alcuni territori che hanno deciso di enfatizzare la loro visibilità e rafforzare la partecipazione la partecipazioni diretta: da Pompei a Maratea, da Polignano a Mare alla Maddalena, oltre a FavignanaSan Vito Lo CapoErice Castellammare.
Oltre che dal mix di proposte italiane ed estere, anche nell’edizione 2020 la formula della Bit vede la presenza di aree tematiche: I Love Wedding, l’area pensata per scoprire nuove destinazioni e luoghi insoliti per i viaggi di nozze, dove sono in programma eventi e incontri informativi; Bit4Job, l’area dedicata al recruiting per il settore turistico; e Be Tech, dove si incontrano i principali operatori del mondo tecnologico-digitale italiani e stranieri. Particolare enfasi è infine riservata al tema del turismo Lgbt, in vista della prossima convention annuale Iglta (International Gay & Lesbian Travel Association) in programma a maggio a Milano.

Bit Milano 2020: orari, biglietti e come arrivare

L’apertura al pubblico della Bit 2020 è esclusivamente domenica 9 febbraio, in orario 9.30-18.00. I biglietti di ingresso hanno un prezzo di 7 euro acquistati in loco (ma è anche possibile comprare i biglietti in prevendita on line al costo di 5 euro).
Come arrivare? Per raggiungere l’ingresso di Fiera Milano City, (alla Bit 2020 si entra da viale Scarampo, passando dalle reception Colleoni e Teodorico) il mezzo più comodo e immediato è senz’altro la metropolitana: si può arrivare sia con la linea lilla (fermata Portello), sia con la linea rossa (fermata Lotto-Fieramilanocity).
Per chi arriva in auto da fuori Milano e si sta domandando dove parcheggiare, il consiglio è quello di lasciare il proprio veicolo presso uno dei tanti parcheggi di interscambio con annessa stazione della metropolitana: per chi entra a Milano dalle tangenziali i parcheggi più indicati sono quelli di Cascina Gobba (metropolitana verde), Famagosta (metropolitana verde), Bisceglie (metropolitana rossa), Lampugnano (metropolitana rossa), San Donato (metropolitana gialla), e Molino Dorino (metropolitana rossa).

anna.rubinetto
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel



Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos