Borsalino sostiene il Fondo Ambiente Italiano con il progetto “I luoghi del cuore”.

La campagna, arrivata alla sua settima edizione, è dedicata al rilancio dei luoghi di maggiore interesse storico, artistico e paesaggistico in Italia, e permette ad ogni regione di votare i propri luoghi da salvare e promuovere.

Il FAI non poteva ignorare l’impatto sociale e culturale che un’azienda come Borsalino ha avuto prima a livello locale e poi mondiale.

In un’ottica di ‘ritorno alle origini’, l’associazione punta al recupero del luogo che meglio di tutti simboleggia e racconta la storia della maison nella sua terra natale: il Museo del Cappello Borsalino di Alessandria.

Dal 1857 ad oggi, sono conservate in queste sale i copricapo più celebri al mondo, che raccontano silenziosamente i cambiamenti, non solo di costume, ma anche e soprattutto politici, sociali e culturali dell’Italia intera.

Cappelli che hanno varcato le frontiere nazionali per vestire le teste di reali, diplomatici, stelle del cinema ed esponenti dello stile e dell’eleganza italiana.

Oggi Borsalino chiede a tutti di partecipare a questo progetto online, dichiarando il proprio amore per una pagina di storia del Made in Italy.

Ognuno può dare il proprio contributo votando il Museo del Cappello Borsalino come proprio ‘luogo del cuore’ attraverso una semplice registrazione sul sito del FAI, o connettendosi attraverso il proprio account di Facebook.

Personaggi dello spettacolo, della moda e della cultura italiani e internazionali hanno già aderito all’iniziativa anche attraverso il social sharing: un selfie con un cappello Borsalino, la condivisione su Facebook attraverso l’ hashtag #iotifope e il voto al Museo del Cappello Borsalino come proprio luogo del cuore.

Link per votare: http://iluoghidelcuore.it/comitato/museo-del-cappello-borsalino/201