Gli italiani e il lavoro: imprenditori di sé stessi? sì ma con le dovute garanzie e tutele

Gli italiani e il lavoro:  imprenditori di sé stessi? sì ma con le dovute garanzie e tutele

Herbalife Nutrition, azienda leader mondiale del multi-level marketing, ha promosso, a livello europeo, un’ EMEA Entrepreneurship Survey realizzata in collaborazione con la società di ricerca One Poll. Ciò al fine di indagare cosa pensano o temono gli Italiani riguardo alla possibilità di intraprendere un’attività propria. La ricerca ha coinvolto un campione rappresentativo di 1.000 persone, dai 18 agli

Herbalife Nutrition, azienda leader mondiale del multi-level marketing, ha promosso, a livello europeo, un’ EMEA Entrepreneurship Survey realizzata in collaborazione con la società di ricerca One Poll. Ciò al fine di indagare cosa pensano o temono gli Italiani riguardo alla possibilità di intraprendere un’attività propria.
La ricerca ha coinvolto un campione rappresentativo di 1.000 persone, dai 18 agli over 55 anni.

C’è da dire che il multi-level marketing, o sistema di vendita diretta, può rappresentare una risposta per chi desidera entrare nel mondo del lavoro e non ha particolari specializzazioni, per i giovani al primo impiego, per chi intende reinserirsi nel mercato del lavoro o per chi è in cerca di una nuova sfida lavorativa. Questo sistema di vendita, aperto a tutti, è ideale per chi desidera guadagnare in base al proprio impegno.

Cercare di comprendere gli atteggiamenti ed eventuali esperienze dei nostri connazionali con l’imprenditorialità ha consentito di ottenere dei risultati molto interessanti, a cominciare dal dato che 1 Italiano su 2, non avendone ancora una, aspirerebbe ad avere una propria attività (50% degli intervistati), dimostrando così un’attitudine superiore a quella di Inglesi, Francesi e Spagnoli. Mentre il 15% si dichiara interessato ad espandere il proprio business, anche già avendo un’attività in proprio. Le motivazioni sono ugualmente chiare: l’estrema flessibilità degli orari lavorativi supera, nel nostro Paese, anche il vantaggio di poter essere il capo di sé stesso (54% vs 51%). Molto contano, però, anche la capacità di perseguire la propria passione (49%) e la possibilità di migliori gratificazioni professionali (46%).
Almeno a parole, quindi, il 61% degli intervistati dichiara che, avendone la possibilità, lavorare per la propria impresa sarebbe più appagante che lavorare per qualcun altro. Un dato che viene, di fatto, più che confermato dal 74% degli intervistati che hanno fatto la scelta di avviare un’attività in proprio e che si dichiara più felice di prima. Ascoltare la propria intuizione è stata la motivazione principale che ha aiutato gli attuali imprenditori italiani (46%) a fare il salto per iniziare la propria attività, ma anche la possibilità di realizzare il proprio sogno professionale (21%), l’incoraggiamento della propria famiglia (20%) e la voglia di incrementare il proprio reddito (17%) sono le ulteriori principali ragioni evidenziate nelle risposte degli intervistati.
A livello di impegno, sono soprattutto gli uomini a dedicarsi a tempo pieno alla propria attività imprenditoriale (77% vs 64% delle donne).

A fronte, però, di determinazione, fiducia in sé stessi e consapevolezza dei vantaggi di una vita professionale autogestita, anche in Italia le principali barriere a mettersi in proprio sono i costi iniziali per intraprendere un proprio business giudicati troppo alti dal 65% degli intervistati, ma anche il timore che l’attività non sia poi profittevole o che possa rivelarsi un insuccesso (38%).

Altri aspetti che suscitano una certa riluttanza a dar seguito all’idea di mettersi in proprio sono la paura di affrontare da soli la sfida (addirittura, il 68% degli intervistati dichiara che si sentirebbe più fiducioso se avesse un partner), gli eventuali ostacoli legali o legislativi (28%), la mancanza di finanziamenti e di supporto, oltre che una scarsa conoscenza del mercato (21%), ma anche istruzione e formazione limitate per avviare, gestire e far crescere un’impresa (16%).

Concordemente a quanto dichiarano, poi, negli altri Paesi europei, solo il 24% degli Italiani ritiene che avviare un’attività in proprio sia più semplice in Italia che in altre nazioni.

«Nonostante il forte desiderio imprenditoriale che emerge dai risultati italiani inerenti questa ricerca – dichiara Rebecca Varoli Piazza, Country Director Italia di Herbalife Nutritionè chiaro, come anche nel nostro Paese, ci siano davvero molti ostacoli che devono affrontare coloro che vogliono avviare un’attività in proprio. La disponibilità finanziaria resta una barriera, così come lo sconforto di dover affrontare una grande sfida tutta da soli. Anche in questo caso, l’opportunità offerta da Herbalife Nutrition rappresenta una soluzione favorevole, sia grazie ad un investimento iniziale contenuto, sia perché il nostro modello di vendita consente ad ogni Distributore Indipendente di creare una propria rete che collabora con lui nello sviluppo del business. Il modello commerciale di Herbalife Nutrition, conosciuto in tutto il mondo come “network marketing”, si basa infatti sullo sviluppo e sulla valorizzazione delle capacità individuali unite a un forte spirito di collaborazione. Il Distributore Indipendente Herbalife Nutrition entra a far parte di un gruppo che lo aiuta a muovere i primi passi: partecipa a eventi, locali e nazionali e a numerose sessioni di formazione. Inoltre, in qualità di membro della WFDSA (World Federation of Direct Selling Associations), della FEDSA (Federation of European Direct Selling Associations), e di AVEDISCO (Associazione Vendite Dirette Servizio Consumatori) in Italia, Herbalife Nutrition è da sempre impegnata a preservare la legalità e l’eticità della propria attività, attraverso il più totale rispetto delle vigenti normative nazionali, nonché attraverso l’osservanza dei rigorosi principi di pratica commerciale stabiliti in materia di tutela dei Consumatori».

Herbalife Nutrition ha circa 8.900 dipendenti in tutto il mondo e le sue azioni sono quotate alla Borsa di New York (NYSE: HLF) con un fatturato netto di circa 4,8 miliardi di dollari nel 2018. Per ulteriori informazioni, visita www.herbalife.it o www.iamherbalife.com  

Herbalife Nutrition invita, inoltre, gli investitori a visitare il sito web di investor relations ir.herbalife.com in cui si trovano tutti gli aggiornamenti sulle informazioni economiche e finanziarie relative all’Azienda.

Informazioni su Herbalife Nutrition Foundation
Herbalife Nutrition Foundation (HNF) è una società no-profit statunitense il cui scopo è quello offrire ai bambini di tutto il mondo una corretta nutrizione associata ad un’educazione alimentare. HNF supporta più di 130 programmi in tutto il mondo, promuovendo ogni giorno una crescita sana per lo sviluppo dei bambini, e garantendo una buona alimentazione per dar loro un futuro migliore. HNF sostiene ed è presente anche durante le iniziative umanitarie in risposta ai disastri naturali. Per ulteriori informazioni su HNF e su come puoi aiutare anche tu i bambini nei nostri programmi, visita il sito HerbalifeNutritionFoundation.org  

 

claudia.dimeglio
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel



Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos