HOLY SHOES, il film d’esordio di LUGI DI CAPUA, comprende nel cast Carla Signoris, Simone Liberati, Isabella Briganti, Denise Capezza, Ludovica Nasti, Raffaele Argesanu e Drefgold.

Scritto da Luigi Di Capua con Alessandro Ottaviani, prodotto da Agostino Saccà per Pepito Produzioni con Rai Cinema e con il contributo del Ministero della Cultura, è stato presentato al Torino Film Festival.
 
L’opera prima di Luigi Di Capua, noto per essere uno dei componenti del trio comico The Pills, affronta uno degli aspetti più intriganti e potenti della società contemporanea: la tirannia del desiderio.
Le vite dei personaggi di Holy Shoes ruotano attorno a desideri figli del rapporto ambiguo, distorto, conturbante che gli esseri umani hanno sviluppato con gli oggetti, e in particolare con le scarpe.

Attraverso le storie di quattro personaggi le cui vite, in forme e modalità differenti, vengono, quindi, cambiate o messe in pericolo dalle scarpe, oggetto simbolo del desiderio per eccellenza, Holy Shoes racconta cosa siamo disposti a fare per avere l’illusione di trovare la nostra identità nel mondo, fino a che punto ci spingiamo per essere accettati.
Il film racconta un mondo in cui tutti desideriamo ciò che non abbiamo, in cui tutti vogliamo essere ciò che non siamo.
Il film, distribuito da Academy Two, sarà nelle sale dal 4 luglio
Durata: 106’