E.Marinella, Feudi di San Gregorio e Carthusia stringono un patto co-marketing d’oro

 

Chi vive in città forse non si sarà accorto che siamo in periodo di vendemmia, basta andare fuori porta per venire assaliti dai profumi che si sprigionano dalle cantine, o meglio, per dirla con Carducci:”La nebbia a gl’irti colli piovigginando sale, e sotto il maestrale urla e biancheggia il mar; ma per le vie del borgo dal ribollir de’ tini va l’aspro odor de i vini l’anime a rallegrar” pertanto sarebbe bello portare questi effluvi nelle nostre città. Impossibile ?

No, ci ha pensato “Carthusia” i profumi di Capri – come ci dice Francesca Vuotto  – la maison de parfum ha realizzato insieme all’azienda vitivinicola “Feudi di San Gregorio” la fragranza “Dubl” con all’interno note di prosecco rosé, falanghina e pompelmo rosa, trasformando il  prosecco in un profumo. La tecnologia ha fatto passi da gigante, ma non è ancora possibile – per ora –  trasmettere un profumo via web.
Nell’attesa che possa compiersi anche questo prodigio per “assaggiare” le fragranze si può chiedere un campione del profumo che verrà spedito a casa, così come la scelta del cioccolatino più buono – come quelli di “Amidei” racchiusi nella confezione Scrigno fatti provare in occasione della presentazione –  ci si potrà divertire  a scegliere la fragranza più adatta.Le eccellenze campane unite in nome della qualità

 

L’idea è illustrata  nel Catalogo Doni che racconta i 5 sensi del vino –  ci riferisce Francesca  Oliverio de I Feudi  – legando il gusto del vino con i formaggi dell’azienda “Carmasciando”  di Rocca San Felice (Av) presentati da Angelo Nudo  e il tatto con le cravatte di “Marinella”, alla base vi è la voglia di raccontare le diversità per portare la Campania nel mondo. Gli fa eco Antonio Capaldo, presidente dei “Feudi di San Gregorio” di Sorbo Serpico(Av): « Da anni tentiamo di sviluppare in Italia un co-marketing con aziende che siano espressione del meglio del made in italy, se sono made in campania o sud è anche meglio, infatti nel mondo quando si parla di vini si parla più che altro di esperienze; ci si attende dall’Italia una proiezione, uno stile di vita nei vari settori: gastronomia, moda, design e ciò ci aiuta a presentare nel miglior modo i nostri vini in una cornice più ampia». Alessandro Marinella ci ha dichiarato: “Noi da un paio di anni ci stiamo espandendo nel mondo con una distribuzione  whole sale, cioè con una distribuzione mirata dei nostri prodotti in negozi di prestigio, la nostra collaborazione con Feudi di San Gregorio nasce in quanto essa è un’azienda campana di eccellenza e questo è l’inizio di una serie di progetti che ci faranno affiancare parallelamente altre importanti realtà». Maurizio Marinella precisa che   hanno scelto il whole sale invece del franchising poiché la loro è un’attività artigianale che non consente approvvigionamenti rilevanti richiesti dalla grande distribuzione del franchising. Quindi è noto che per avere successo in un’attività bisogna impegnarsi individualmente, è altrettanto vero che il lancio su un mercato più ampio può essere affidato ad uno sforzo congiunto tra imprese. Attraverso il co-marketing, due noti brand complementari uniscono risorse e clienti per dar vita a campagne pubblicitarie dall’efficacia potenziata.Le eccellenze campane unite in nome della qualità

 

Su iniziativa della storica maison napoletana E.Marinella e della cantina irpina Feudi di San Gregorio,  si è svolto un evento dedicato alla  stampa per presentare  le novità che Feudi ha concepito in occasione del Natale. Durante l’evento sono intervenuti la proprietà di E.Marinella, Maurizio Marinella insieme al figlio Alessandro, rispettivamente terza e quarta generazione al timone della maison, e il presidente di Feudi di San Gregorio, Antonio Capaldo. Questa collaborazione, che nasce in occasione del lancio del Catalogo Doni della cantina irpina, vuole essere un’iniziativa di più ampio respiro, volta a valorizzare le collaborazioni tra aziende italiane di settori differenti, facendo rete, per offrire un’esperienza nuova al consumatore.

Si va quindi oltre l’abbinamento classico vino-cibo, coinvolgendo il consumatore in un’experience totalizzante che abbraccia i cinque sensi declinandoli in maniera sempre diversa, grazie alla collaborazione con eccellenze del calibro di Carthusia, la famosa casa di profumi capresi, la distilleria Bonaventura-Maschio, l’azienda produttrice di cioccolato Amedei, l’Emporio delle Spezie -con una selezione dedicata dei suoi pepi- e l’azienda Carmasciando, nicchia di eccellenza nella produzione di formaggio in Irpinia.

Nel pomeriggio si è svolto l’happening dedicato ai clienti nella storica sede della maison presso il Salone degli Affreschi “E.Marinella” della Riviera di Chiaia: un invito per gli ospiti alla scoperta delle diverse confezioni, presentate come in un percorso di degustazione legato ai cinque sensi. Le confezioni saranno disponibili nelle migliori enoteche e on-line a partire dal 15 ottobre.

www.feudi.it   www.emarinella.it   www.carthusia.it/

Harry di Prisco