Milano Unica 30a edizione

Milano Unica 30a edizione

Si è aperta oggi, a Fieramilano Rho, la 30a edizione di Milano Unica, dove, fino al 6 Febbraio, si presentano le collezioni dei tessuti e ac- cessori dell’alto di gamma per uomo, donna e bambino P/E 2021 e a cui partecipano 477 espositori. Alla tradizionale cerimonia di inaugurazione sono intervenuti: Ercole Botto Poala, Presidente di

Si è aperta oggi, a Fieramilano Rho, la 30a edizione di Milano Unica, dove, fino al 6 Febbraio, si presentano le collezioni dei tessuti e ac- cessori dell’alto di gamma per uomo, donna e bambino P/E 2021 e a cui partecipano 477 espositori.

Alla tradizionale cerimonia di inaugurazione sono intervenuti: Ercole Botto Poala, Presidente di Milano Unica, Carlo Maria Ferro, Presidente Agenzia ICE, il Maestro Michelangelo Pistoletto, Marino Vago, Presidente Sistema Moda Italia, e Ivan Scalfarotto, Sottosegretario di Stato al Ministero degli Affari esteri e della Coopera- zione internazionale.
Aprendo ufficialmente la manifestazione, Ercole Botto Poala ha illustrato i momenti più importanti che caratterizzano la 30a edizione del Salone Italiano del tessile, soffer- mandosi in particolare sul tema della Sostenibilità. Nel suo intervento, ricordando di essere arrivato al termine del suo mandato, ha ringraziato il Comitato di Presidenza e soprattutto, gli espositori che hanno creduto nelle sue proposte innovative, il cui succes- so, ai blocchi di partenza, non era per nulla scontato.

“Di fronte alle incertezze determinate dalla situazione politica ed economica inter- nazionale, a cui si aggiungono i gravi rischi per la salute pubblica e il commercio mondiali derivanti dall’epidemia da virus sviluppatasi in Cina, e i tragici incendi in Australia che, oltre a incidere notevolmente sul prezzo della lana, ci ricordano drammaticamente i pericoli che corre il nostro pianeta, possiamo solo alzare l’asti- cella del nostro impegno per un’industria sempre più sostenibile e che, allo stesso tempo, sa elevare anche il livello creativo delle sue proposte. Tutto questo anche per meglio intercettare le richieste del mercato, sempre più condizionato dalla sensi- bilità delle giovani generazioni”, ha sostenuto Ercole Botto Poala, Presidente di Milano Unica.

Con questa edizione, infatti, gli spazi dedicati a Tendenze e Sostenibilità si fondono dav- vero in un’unica area di esposizione, informazione e approfondimento. I campioni crea- tivi delle Tendenze e quelli inviati per il progetto Sostenibilità (i 2/3 del totale) verranno presentati in uno spazio comune, sugli stessi tavoli, con l’obiettivo di mettere al centro la relazione tra la Creatività, riconosciuta in tutto il mondo e sulla quale si fondano la ricerca e la tradizione del “Made in Italy”, e la Sostenibilità, come altro pilastro su cui basare innovazione e ricerca.

“Un cambiamento, quello messo in campo in questa edizione – aggiunge il Presidente di Milano Unica – che non vuole essere solo un momento di condivisione fisica di spazi, ma che vuol favorire la contaminazione culturale e operativa tra i due asset strategici della tessitura made in Italy. Nell’industria del futuro prossimo, creatività e sostenibilità dovranno misurarsi non solo con la certificazione del prodotto ma anche con quella dell’intero processo produttivo. Non sarà un’impresa facile, anche perché non è risolvibile a costo zero e sarà importante capire se l’intera filiera saprà farsene carico. Ma se vogliamo dare concretezza alla buona volontà, è una sfida che dobbiamo saper affrontare”.

Nel corso della cerimonia, è stato inoltre, proiettato un video che ha ripercorso le tappe più significative delle quattro presidenze che si sono succedute dal 2005 ad oggi, ognu- na con un mandato e un obiettivo raggiunto:

● Paolo Zegna – la scommessa sulla capacità di fare sistema della tessitura italiana; ● Pier Luigi Loro Piana – un appuntamento ricco di eventi direttamente collegati al sistema moda made in Italy;
● Silvio Albini – ancor più internazionalizzazione con Milano Unica Shanghai e New York;
● Ercole Botto Poala – innovazione, creatività sostenibile e attenzione alle nuove condizioni di mercato con l’anticipo dell’edizione di Settembre a Luglio.

Al termine degli interventi, Ercole Botto Poala ha annunciato che a raccogliere il suo testimone, sarà Alessandro Barberis Canonico, AD di Vitale Barberis Canonico e Presidente di Ideabiella.
Nello svolgersi della tre giorni in fiera, molti sono gli appuntamenti significativi che, per questa edizione, MU ospita:

“Cittadellarte Fashion B.E.S.T.” una mostra fotografica che racconta i dieci anni di questa piattaforma dedicata alla so- stenibilità nella filiera moda. Fashion B.E.S.T. (Better Ethical Sustainable Think-tank) si propone come centro energetico in cui convergono forze differenti come estetica, eti- ca, creazione e produzione e in cui si incontrano sensibilità artistica e impegno sociale.

“Terzo paradiso per la sostenibilità della moda” un allestimento realizzato dal Maestro Pistoletto utilizzando i tessuti sostenibili creati dalle aziende protagoniste della 30^ edizione di Milano Unica. “Terzo Paradi- so” è il simbolo ideato da Pistoletto per esprimere una terza fase dell’umanità: i suoi tre cerchi rappresentano l’antico “paradiso naturale”, il contemporaneo “paradiso artificiale” e, al centro, una nuova civiltà in cui artificio e natura sono in perfetto equilibrio.

“Back to school”anche questa edizione un appuntamento dedicato agli studenti degli Istituti di moda e costume. Un incontro con Remo Ruffini, l’imprenditore creativo di Moncler e Ema- nuele Farneti, Direttore di Vogue Italia. Un tassello in più per far comprendere l’inte-razione tra creatività, imprenditoria e editoria.

Inoltre, si possono visitare anche due nuove aree:

“Innovation Area” la sezione dei tessili tecnici e funzionali di Sistema Moda Italia, realizzata in collabora- zione con TexClubTec. Una panoramica ricca e diversificata delle principali innovazioni realizzate da aziende rappresentative di ogni fase della filiera produttiva, riguardanti i materiali tessili tecnici, innovativi o funzionali, caratterizzati da performance specifiche o da processi produttivi particolarmente all’avanguardia

“Startup Textile Connection”
realizzata in collaborazione con Fondazione del Tessile Italiano e Startupbootcamp Fa- shionTech. Startupbootcamp è uno dei più grandi network mondiali di accelerazione di start up su specifici settori. Le 11 startup selezionate nel corso dei “Final Selection Days”, presentano le loro soluzioni rivolte all’intera filiera della moda, in termini di prodotti, modelli di business più sostenibile, soluzioni digitali, strumenti e sistemi di tracciabilità dei prodotti e della loro autenticità.

“Siamo la seconda manifattura d’Europa anche e soprattutto grazie alla nostra arti- gianalità, creatività e know-how. Dobbiamo rafforzare la consapevolezza tra i nostri imprenditori che una produzione sostenibile non è un parametro in più da rispettare ma una direzione nuova, socialmente e economicamente vantaggiosa, verso cui in- dirizzare la propria capacità innovativa”. Ha dichiarato il Sottosegretario agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale, Ivan Scalfarotto. “In questo caso, l’utile e il giusto vanno insieme. Sono profondamente convinto che come Governo dobbiamo impegnarci a sostenere da un lato la grande tradizione del tessile italiano e dall’altro l’emergere di una nuova coscienza ambientale. Con questo approccio l’Italia può di- ventare sempre più competitiva sui mercati internazionali”.

“Il tema di questa edizione, Creatività sostenibile, ben si accorda con l’azione della nuova ICE che vede nel binomio innovazione e sostenibilità il motore per promuovere il Made in Italy sui mercati – afferma Carlo Ferro, Presidente dell’Agenzia ICE. Il tes- sile-abbigliamento è il secondo settore manifatturiero del nostro Paese, e rappresenta una quota importante del nostro export. ICE lo sostiene con impegno crescente per accompagnarne l’evoluzione verso i nuovi modelli di consumo in cui la sostenibilità non è solo un requisito ma anche un fattore distintivo dei prodotti presso le nuove generazioni. Per questo sostenibilità fa coppia con tracciabilità, area in cui ICE vuole offrire nuovi servizi”.

“Anche questa edizione – sostiene Massimo Mosiello, Direttore Generale di Milano Unica – con il consolidamento del numero di espositori e con importanti innovazioni organizzative, si conferma come un appuntamento imperdibile e unico per i tessuti e gli accessori dell’alto di gamma italiani ed europei. Una manifestazione che si pone responsabilmente sempre di più al servizio non solo degli espositori ma di tutti gli operatori del sistema moda italiano e internazionale. Un ringraziamento particolare va al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e all’Agenzia ICE per il sostegno economico e l’essenziale supporto che, tra l’altro, ancora una vol- ta, assicura la qualificata presenza di delegazioni di buyer internazionali e di giorna- listi delle più importanti testate specializzate a livello mondiale”.

Molti, infine, gli appuntamenti consultabili nella sezione Media del sito www.milanounica.it.

Tra questi:

  • ●  il Cocktail Party per festeggiare la 30° edizione di Milano Unica, in occasione del quale sarà presentata Biella – Città Creativa Unesco;
  • ●  il tradizionale incontro del Presidente Ercole Botto Poala con la Stampa Estera; e i seminari informativi:
  • ●  il Viaggio verso la sostenibilità della filiera. Le scelte che innescano il cambiamento;
  • ●  il confronto su sfide e opportunità del mercato africano;
  • ●  le Startup innovative nel mondo del tessile;
  • ●  l’identità del Lino sempre più green e innovativo.

    Milano Unica rivolge un particolare ringraziamento al Ministero degli Affari Esteri e della Co- operazione Internazionale, all’ Agenzia ICE, a Sistema Moda Italia e al Comune di Milano per aver riconfermato il suo Patrocinio. Esprime, inoltre, la propria riconoscenza a Banca Sella per la collaborazione e agli sponsor Caffè Toraldo e Lauretana.

     

anna.rubinetto
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel



Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos