Il lancio avverrà in occasione del Corso di Perfezionamento in Dermatologia estetica e correttiva promosso dalla Prof.ssa Gabriella Fabbrocini (Università di Napoli)

Condividere casi clinici singolari e complessi sotto il profilo diagnostico e terapeutico, in modo da creare una banca dati cui gli iscritti possano attingere per fini professionali e culturali. Questo l’obiettivo della neonata piattaforma online Annessi Together, dedicata, come il nome stesso suggerisce, ai cosiddetti “annessi cutanei”. Si tratta di strutture corporee come unghie, peli, ghiandole sebacee, sudoripare e mammarie, che occupano ad oggi un ampio e interessante capitolo della disciplina medica della dermatologia e su cui quotidianamente la pratica clinica pone ai medici quesiti diagnostici e terapeutici.

Il nuovo sito nasce dall’iniziativa della Sezione di Dermatologia del Dipartimento di Medicina Clinica e Chirurgia dell’Università “Federico II” di Napoli, nella figura della Prof.ssa Gabriella Fabbrocini, in qualità di coordinatrice, in ciò supportata dal Prof. Giuseppe Monfrecola e dal Prof. Fabio Ayala con la collaborazione di altri 20 centri dermatologici di riferimento in Italia.

“Il progresso scientifico – spiega la Prof.ssa Fabbrocini – apporta sempre nuove innovazioni tecnologiche, grazie alle quali migliori e più numerose possono essere le acquisizioni in tema di unità pilosebacea e di ghiandole, capelli e unghie. La recente introduzione di nuovi e raffinati strumenti tecnologici ci consente pertanto di fornire risposte laddove in passato la sola valutazione clinica non poteva che dare esclusivamente un’indicazione presuntiva e non dirimente. Una piattaforma come Annessi Together, interattiva e ricca di contenuti dinamici, era dunque più che mai necessaria per poter interagire più facilmente con i pazienti e i colleghi e, al tempo stesso, diffondere le idee, i progetti e le iniziative”.

La presentazione ufficiale di Annessi Together avverrà nell’ambito della terza edizione del Corso di Perfezionamento universitario in “Dermatologia estetica e correttiva” promosso dalla Sezione di Dermatologia dell’Università “Federico II” di Napoli. “L’Organizzazione Mondiale della Sanità – spiega la Prof.ssa Fabbrocini , responsabile e coordinatrice del corso – definisce come ‘salute’ non solo l’assenza di malattia, ma anche uno stato di completo benessere fisico, psicologico e sociale. Il dermatologo viene, in tale ambito, sempre più spesso chiamato a intervenire per la correzione di disestetismi cutanei. Nell’interesse dei pazienti, è quindi fondamentale che le tematiche inerenti alla dermatologia estetica e correttiva vengano approcciate in maniera scientificamente ineccepibile attraverso un adeguato bagaglio culturale”.

Il corso, a numero limitato (30 posti), si propone di fornire conoscenze sulle metodologie più innovative nel campo della dermatologia estetica e interventistica, sui processi fisio-patologici alla base del foto e del crono-invecchiamento e sulle tecniche volte alla loro prevenzione e cura, sulle terapie mirate alla correzione delle alterate proporzioni e delle disarmonie facciali, sul miglioramento della qualità espressiva del viso, sull’estetica del sorriso, sul trattamento degli inestetismi vascolari, sulla prevenzione e il trattamento degli accumuli adiposi, nonché su tematiche e aspetti di medicina legale e legislazione sanitaria.

Il bando è consultabile online al link http://www.unina.it/studentididattica/postlaurea/perfezionamento/dettagli.jsp?cont=316 .

Il termine ultimo per la presentazione delle domande di iscrizione per l’Anno Accademico 2014 – 2015 è domani.

La prima lezione si terrà il 13 marzo.