Ravello: la 66ma edizione del Festival

Ravello: la 66ma edizione del Festival

Da sabato 30 giugno fino al 25 agosto la 66ma edizione del Festival di Ravello animerà l’estate della Costiera amalfitana con musica classica, jazz e balletto nell’incantevole scenario di Villa Rufolo di Ravello, uno dei gioielli irrinunciabili per chi visita la Costiera Amalfitana. La villa ha ispirato molti personaggi della cultura, come, ad esempio, Richard

Da sabato 30 giugno fino al 25 agosto la 66ma edizione del Festival di Ravello animerà l’estate della Costiera amalfitana con musica classica, jazz e balletto nell’incantevole scenario di Villa Rufolo di Ravello, uno dei gioielli irrinunciabili per chi visita la Costiera Amalfitana.

La villa ha ispirato molti personaggi della cultura, come, ad esempio, Richard Wagner, che, nei suoi giardini, realizzò le sue opere. Oggi la villa trova nuova vita nella bellezza del Festival di Ravello, che, ogni anno, la popola e la rende teatro di incredibili performance musicali e di balletto.
La 66ma edizione del Festival aprirà i battenti il prossimo 30 giugno, guidata dalle sapienti mani della direzione artistica, che, da ormai tre anni, è alla guida: Alessio Vlad, Maria Pia De Vito e Laura Valente. Anche quest’anno il concerto d’inaugurazione e quello di chiusura saranno dedicati a colui il cui spirito aleggia ancora in questi luoghi: la Philharmonia Orchestra di Londra, diretta da Esa Pekka Salonen, e la Detusche Oper di Berlino, diretta da Donald Runnicles, interpreteranno due omaggi a Richard Wagner.
L’Hotel Santa Caterina di Amalfi è la base perfetta per assistere agli spettacoli senza rinunciare ad un trattamento da veri vip. A pochi minuti di distanza da Amalfi, in uno dei punti più suggestivi della costiera, l’Hotel Santa Caterina è costruito a picco sul mare, all’interno di una vasta proprietà che “precipita” fino all’acqua con una serie di splendide terrazze naturali. Due ascensori scavati nella roccia o un sentiero di spettacolare bellezza portano gli ospiti attraverso agrumeti e giardini lussureggianti fino agli impianti a livello del mare, che comprendono una piscina con acqua marina, solarium, fitness centre, café/bar e ristorante all’aperto. La sera la magia continua nell’elegantissimo ristorante con una cena a lume di candela ammirando il suggestivo panorama di Amalfi illuminata dalla luna. E che dire della suite “Follia Amalfitana” con la sua minipiscina tonda con vetrata e vista mozzafiato sulla baia o della suite “Giulietta e Romeo” con terrazzino a picco sul mare e piscina privata a sfioro … L’Hotel Santa Caterina ha 36 camere di tipologia standard, superior e deluxe e 13 tra junior suite, executive junior suite, suite e senior deluxe suite che si trovano nell’edificio principale. Inoltre, tra le Garden Suite, le dépendances “Villa Santa Caterina” e la “Villa il Rosso” nel lussureggiante parco si contano altre 17 camere e suite. L’Hotel Santa Caterina offre anche alla sua clientela una palestra vista mare e una bellissima Spa in cui si effettua uno dei trattamenti di punta: il Massaggio al Limone “Oro di Amalfi”. Gli spazi si sviluppano su un doppio livello e l’atmosfera privilegia i toni caldi, morbidi, a volte rarefatti, altre volte brillanti e luminosi. Il pavimento della zona asciutta è in bambù spazzolato, mentre le docce sono in pietra e i bagni sono rivestiti in ceramica artigianale di Vietri.

Info, programma completo del festival: www.ravellofestival.comwww.hotelsantacaterina.it

Giovanni Scotti

giovanni
AUTHOR
PROFILE

Posts Carousel



Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos