Nikon ha commissionato una ricerca per identificare il futuro del mondo dell’imaging.

The Future of Imaging, questo il titolo del rapporto, rivela che la fotografia di domani sarà un’esperienza completa, grazie a fotocamere contestuali, immagini multisensoriali e ad una visualizzazione in tempo reale.

Realizzato da The Future Laboratory, lo studio esplora il modo in cui le persone acquisiranno, condivideranno e utilizzeranno le immagini nei prossimi decenni. Per condurre la ricerca, The Future Laboratory ha intervistato alcuni esperti tra cui studiosi, scienziati, autori e intellettuali, oltre a figure di spicco dei reparti di sviluppo e strategia globale di Nikon.

Il rapporto è disponibile nel sito Nikon: http://nikonlife.eu/events/photokina-2014/future-imaging/

I principali trend includono:

Fotocamere contestuali

Una nuova generazione di sensori consentiranno alle future fotocamere di analizzare l’ambiente della foto come illuminazione, suoni e temperatura e di integrarlo nell’emozione che il fotografo intende veicolare con l’immagine. Queste “fotocamere contestuali” si adatteranno alla situazione fotografata, potenziando specifici colori, toni e livelli di esposizione e contrasto per riflettere e migliorare l’emozione che chi fotografa intende comunicare.

Immagini multisensoriali

Le immagini evolveranno da medium puramente visuale a esperienza multisensoriale completa. Colui che guarda un’immagine sarà in grado di ascoltare il suono del soggetto dell’immagine, di toccare con mano i materiali e le sfumature tattili degli oggetti fotografati, di sentire un profumo emesso dal dispositivo e di ricevere infine suggerimenti su cosa bere e cosa mangiare per immergersi completamente nell’attimo e nell’emozione dell’immagine.

Visualizzazione in tempo reale

Documentare costantemente le informazioni contenute in ciascun singolo elemento visuale sarà di importanza fondamentale per il fotografo del futuro. Vi è già un mercato in crescita per soluzioni di fotocamere agili e flessibili che offrano una fotografia point-of-view sempre disponibile. In futuro assisteremo all’affermazione di dispositivi leggeri e di piccole dimensioni che consentiranno di cogliere ogni attimo e di catturare le immagini in maniera spontanea, a mano libera.

Benessere visuale

Mentre la vita diventa sempre più frenetica, nel prossimo decennio il mercato dei contenuti ricreativi crescerà sempre di più per rispondere a una nuova esigenza di stimolo visuale che promuova consapevolezza e serenità e rappresenti un momento di intimità per il consumatore. Le persone interagiranno con le immagini per riflettere, rilassarsi e ricaricarsi in un mondo dai ritmi sempre più serrati. Nel settore sanitario si presenteranno opportunità di utilizzo di queste coinvolgenti tecnologie visuali per alleviare il dolore dei pazienti e i benefici sulla salute apportati dai contenuti visuali saranno definitivamente riconosciuti in ambito domestico e lavorativo.

Commentando il rapporto The Future of Imaging, Tad Nakayama, Corporate Vice President di Nikon, spiega: “L’imaging si è drasticamente trasformato rispetto a quando Nikon è stata fondata quasi cento anni fa. Dal rapporto di The Future Laboratory emerge chiaramente che le persone continueranno a richiedere tecnologie e contenuti visuali sempre nuovi e sorprendenti. Ritengo che, qualsiasi saranno le trasformazioni sociali, culturali e tecnologiche che ci attendono, i valori di Nikon saranno sempre centrati sull’acquisizione dell’immagine, per aiutare le persone a catturare l’emozione di un momento in un’immagine”.

Chris Sanderson, CEO di The Future Laboratory commenta: “The Future Laboratory è una società impegnata a realizzare il futuro ed è stato affascinante compilare questo rapporto perché i trend dimostrano quanto entusiasmante sarà l’imaging che verrà e quanto dinamico sarà il futuro per i produttori di fotocamere così come per i fotografi. I trend individuati certamente ispireranno, stimoleranno e innoveranno il modo in cui l’imaging viene percepito come settore tecnologico”.

S. Valier