Camera, il centro italiano per la fotografia in via delle Rosine 18 a Torino presenta, fino al 21 maggio due mostre che raccontano l’Italia di ieri e di oggi.
Per festeggiare i settant’anni dell’agenzia di fotogiornalismo Magnum, forse la più autorevole al mondo, è di scena L’Italia di Magnum. Da Henri Cartier-Bresson a Paolo Pellegrin, con cui si ricorda il fatto che Magnum è partner istituzionale di Camera. Il percorso si articola su oltre duecento immagini che raccontano, tra fotogiornalismo e arte, eventi, personaggi e luoghi dell’Italia dal dopoguerra ad oggi, attraverso fatti storici e piccole storie quotidiane, il tutto organizzato su decenni.
In parallelo c’è inoltre una personale su Valerio Spada, che ha raccontato l’attualità della lotta alla mafia, essendo tra le altre cose uno dei pochi fotografi che sono entrati nel covo dell’appena arrestato Bernardo Provenzano, mostrando quindi la banalità del male, come ricorda anche Roberto Saviano.
Camera è aperto tutti i giorni, tranne il martedì, dalle 11 alle 19, giovedì fino alle 21. Da quest’anno anche a Camera è valida la tessera Torino Musei.

Elena Romanello