Gli italiani lavano i denti poco e male, le statistiche parlano chiaro: il 68% spazzola i denti in meno di 2 minuti; il 28% lava i denti meno di 2 volte al giorno; il 32% va dal dentista solo quando ha male ai denti e il 12% cambia lo spazzolino solo quando è totalmente sformato (da Survey di Altroconsumo, 2011).

[dropcap]G[/dropcap]lareSmile è un nuovo spazzolino elettrico che va in soccorso di chi non ha il tempo o la manualità giusta per spazzolare correttamente. Regolato da un microprocessore, il nuovo spazzolino super tecnologico è basato su una testina a 3 spazzole che scorre lungo l’arcata dentale, pulendo al centro e ai lati, rimuovendo la placca in soli 10 secondi. Una pulizia autoguidata, grazie ai sensori di controllo del movimento, che garantisce il risultato contro ogni eventuale imperizia, anche di bambini o anziani.

GlareSmile è nato due anni fa da un’idea di due giovani italiani: Aldo Daniele Dominici, 33 anni, odontoiatra con Specializzazione in Chirurgia e Master in Medicina Estetica, e Niccolò Cerizza, 30 anni, laureato in Discipline Economiche e Sociali alla Bocconi di Milano, con un background professionale acquisito in una società di consulenza specializzata nell’ambito dell’innovazione. GlareSmile ha ricevuto vari premi: la Start Cup del Politecnico di Milano nel 2014, il Premio di incubazione “Gaetano Marzotto”, il bando Start Up & Re-Start della Regione Lombardia ed altri ancora…

Aldo_Niccolo

Terminata la fase di test e affinamento del prodotto, lo spazzolino, che è stato presentato ufficialmente ai media martedì 14 giugno presso il Circolo della Stampa, è pronto per essere industrializzato e prodotto su larga scala. È partita nei giorni scorsi la campagna di crowdfunding on line sul sito Kickstarter per consegnare il primo lotto di produzione a tutti coloro che per primi finanzieranno il progetto con una donazione (https://www.kickstarter.com/projects/1961034702/glaresmile-brush-your-teeth-the-right-way-in-10-se).

La campagna di crowdfunding ci permette di coprire i costi di industrializzazione – ha spiegato Niccolò Cerizza, Direttore Amministrativo GlareSmile – A regime il prodotto sarà venduto nella grande distribuzione hi-tech, nelle farmacie e attraverso l’e-commerce, mentre igienisti e dentisti potranno farne provare l’efficacia ai propri pazienti direttamente nel proprio studio”.

Il nuovo spazzolino è adatto a tutti, dai 5 ai 90 anni, e può essere particolarmente utile per gruppi sociali come disabili, allettati, anziani, per i quali non esiste alcun dispositivo dedicato.

Spazzolino3

Per l’igiene orale è fondamentale la prevenzione, e quindi lavare bene i denti e fare controlli periodici dal dentista – ha spiegato nel corso della conferenza il Prof. Dino Re, Università degli Studi di Milano, Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria; Direttore reparto Universitario di Riabilitazione Orale dell’Istituto Stomatologico Italiano – Molti non conoscono la tecnica corretta di spazzolamento, altri non hanno la manualità per effettuare un movimento complesso come quello con lo spazzolino, altri ancora non dedicano abbastanza tempo al lavarsi i denti, spesso a causa della vita frenetica”.

La maggior parte dei miei pazienti viene da me quando è troppo tardi- ha dichiarato Aldo Daniele Dominici, dentista e Direttore Generale GlareSmile- perché si pensa che il dentista debba solo curare un dente già cariato, in realtà l’obiettivo primario mio e dei miei colleghi è proprio fare prevenzione. La carie è la malattia più diffusa del mondo e ha tre cause, tutte legate ad una cattiva igiene orale: mancanza di tempo, scarsa conoscenza della corretta tecnica di spazzolamento e insufficiente manualità per applicarla. Nel creare GlareSmile abbiamo pensato innanzitutto a fornire uno strumento che possa aiutare nella prevenzione di carie e paradontiti, soprattutto le categorie più deboli come bambini, anziani e disabili. Nelle case di riposo e negli ospedali l’igiene orale viene trascurata perché si pensa che i degenti abbiano problemi più gravi. In realtà non lavando bene i denti gli anziani e i malati vanno incontro a gravi problemi di alitosi, che tengono lontani in primo luogo i loro familiari ed in secondo luogo i medici che dovrebbero curarli”.

Rendering_Testina_1

Anche per questi motivi abbiamo deciso di applicare a GlareSmile una tecnologia che compensi completamente l’eventuale scarsa capacità dell’utilizzatore. Le sue caratteristiche tecniche sono le seguenti: (http://www.glaresmile.com/italiano-2/):

  • display touchscreen a colori per semplice utilizzo e singolo pulsante di accensione

  • tecnologia brevettata di spazzolamento, autoguidata con 3 spazzole

  • controllo della pressione sui denti per sicurezza al 100%

  • LED a ultravioletti per disinfettare le spazzole dai batteri

  • 4 modalità di pulizia preimpostate

  • testine intercambiabili in diverse misure, con conto alla rovescia per cambiarle

  • materiali 100% riciclabili, packaging 100% biodegradabile

  • caricabatterie micro USB e a energia solare

  • basetta di ricarica con porta testine

  • App per controllare utilizzo (data, ora e durata di ogni spazzolamento), tipologia di spazzolamento prescelto, invio statistiche al proprio dentista, ed altro ancora.

L’app per controllare l’utilizzo– continua il Dr. Dominici- è uno strumento particolarmente ultile sia per avere un feedback del corretto utilizzo dello spazzolino, sia in un contesto casalingo (mamma con i bambini) che in un contesto medico (dentista con paziente)

[dropcap]G[/dropcap]lareSmile sarà venduto a partire da dicembre 2016 al prezzo di 149 euro, mentre durante i 30 giorni della campagna di crowdfunding si potrà prenotare con un contributo di 99 euro.

PER INFORMAZIONI: www.glaresmile.com/italiano-2/