I consigli di Desivero.com per conoscerla, prevenirla e sanificare la propria cas

I casi di cronaca delle ultime settimane hanno portato a conoscenza di molti il problema della legionellosi, ovvero un’infezione polmonare causata dal batterio della legionella.
Secondo Desivero.com, la prima piattaforma multicanale del settore idrotermosanitario, non bisogna spaventarsi: per evitare di contrarre questa malattia, bisogna prima conoscerla e poi seguire alcune semplici indicazioni (anche fai-da-te) per progettare, manutenere e sanificare l’impianto idrico e di climatizzazione della propria abitazione.
Cos’è e dove si nasconde la legionella?
Forse pochi sanno che il nome deriva da un’epidemia acuta che nel 1976 colpì un gruppo di veterani dell’American Legion riuniti in un albergo di Filadelfia, provocando 34 morti. Solo in seguito si scoprì che la malattia era stata causata da un nuovo batterio, denominato “legionella”, che fu trovato nell’impianto di climatizzazione dell’hotel dove i veterani avevano alloggiato.
I batteri del genere Legionella vivono in acqua e colpiscono i polmoni. L’infezione si trasmette solo per via respiratoria inalando piccolissime particelle solide o liquide in sospensione dell’aria, che non sono presenti solo nelle torri di raffreddamento e nei condensatori evaporativi degli edifici. Anche tra le mura domestiche sono diversi gli elementi di rischio, come i soffioni delle docce, gli aeratori dei rubinetti, le vasche idromassaggio, i climatizzatori e i nebulizzatori.
Il batterio si sviluppa, infatti, in presenza di ristagni nell’impianto idrico e con temperature comprese tra i 20° e i 45°C: la presenza di elementi nutritivi come biofilm e incrostazioni nelle tubature, nei rubinetti o nelle docce favorisce la sua proliferazione.

Droplets of water falling from a chrome shower head.  Shallow depth of field, sharp focus on the droplets halfway across the shower head.
Droplets of water falling from a chrome shower head. Shallow depth of field, sharp focus on the droplets halfway across the shower head.

Come proteggersi?
La prima cosa a cui prestare attenzione è la fase di progettazione di qualunque impianto idrico, rispettando alcune linee guida per ridurre il rischio di proliferazione di questa malattia, come evitare terminali ciechi e configurazioni a gomito che impediscano o riducano la circolazione dell’acqua, scegliere materiali antimicrobici o prevedere punti di ispezione dell’impianto. È, inoltre, fondamentale eseguire una manutenzione regolare (idealmente annuale) degli impianti idrici e dei sistemi di condizionamento e riscaldamento.
Per progettare, ristrutturare o manutenere un impianto idrico, è consigliabile scegliere professionisti competenti, a cui richiedere che gli accorgimenti sopra segnalati vengano rispettati e certificati. Esiste, tuttavia, una serie di semplici accorgimenti fai da te per proteggere la propria casa dal problema della legionellosi, come un’accurata pulizia e disinfezione dei filtri dei condizionatori, la decalcificazione dei rompigetto dei rubinetti e dei diffusori delle docce e la sostituzione delle guarnizioni ed altre parti usurate.
Come rilevare il batterio e sanificare?
Per rilevare la presenza o meno del batterio della legionella è necessario svolgere un’analisi microbiologica rivolgendosi a un tecnico specializzato oppure procurandosi un semplice kit per un’ispezione fai da te sicura e affidabile. Basta seguire le istruzioni per prelevare un campione di acqua e dopo solo 25 minuti il test dà l’esito della presenza o meno del batterio. In caso di risultato positivo, è necessario effettuare un intervento specifico di sanificazione.
Per maggiori informazioni: www.desivero.com/magazine.
Sulla piattaforma www.desivero.com è, inoltre, possibile prenotare i servizi di sanificazione eseguiti dal personale qualificato e certificato di Desivero.
Su Desivero
Desivero è una start-up innovativa digitale e al tempo stesso multicanale del settore idrotermosanitario. La piattaforma digitale vende sanitari, docce, prodotti per il riscaldamento e il condizionamento, consulenza termoidraulica e molto altro su tutto il territorio nazionale. In previsione dello sviluppo della rete proprietaria di tecnici a livello nazionale, Desivero ha scelto Padova come città pilota per servizi di installazione, manutenzione e riparazione da parte di professionisti dipendenti Desivero, in grado di offrire così un servizio affidabile, prezzi certi e qualità garantita. L’obiettivo del progetto di business Desivero è di offrire al consumatore un fornitore autorevole e affidabile, che consenta di identificare un unico referente di servizi e processi che oggi risultano invece frammentati e difficilmente pianificabili e controllabili. Il tutto utilizzando strumenti anche complessi e unici sul mercato, progettati e creati ad hoc da Desivero per rendere tutta l’esperienza del consumatore semplice e intuitiva. Questa prima fase del progetto Desivero non è altro che un primo step di un piano articolato che ha come obiettivo quello di coprire tutto il territorio nazionale con l’offerta di soluzioni chiavi in mano garantite e affidabili.
Desivero è basato su un modello di business innovativo e unico sul mercato. Per lo sviluppo del modello è stato supportato da EY come business advisor e da altri partner per la realizzazione del sito, del brand, della strategia di marketing, del portale e-commerce e dei vari tool realizzati ad hoc.